Chi è Francesca Petrini

 

É un’imprenditrice nata ad Ancona, il 14/10/70 – Residente a Monte San Vito.
Laureata in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Ancona con due masters in gestione aziendale e marketing. Ha seguito corsi di specializzazione in olivicoltura, tecnologia di produzione e potatura; nel 1991 si è diplomata assaggiatrice professionista di oli extra vergini di oliva risultando tra i primi cento degustatori italiani. Studi linguistici: parla bene inglese e francese ma ha anche studiato russo e tedesco.

Dal 1989 è titolare dell’azienda Fattoria Petrini, pluripremiata produttrice di oli extra vergini di oliva biologici a Monte San Vito (An).
Coordina le varie attività aziendali, dalla produzione alla promozione sul territorio nazionale e internazionale, soprattutto in contesti specifici di divulgazione della cultura oleo-alimentare.
Dal 2000 si occupa attivamente anche delle attività legate alla ricerca in campo nutrizionale collaborando prevalentemente con le Università Politecnica delle Marche e Università di Bologna Alma Mater Studiorum. Vanta anche altre collaborazioni con enti, Istituti di ricerca ed Ospedali.

Nel 2014 è risultata vincitrice del premio ITWIIN quale migliore inventrice italiana e nel 2017 ha vinto la medaglia d’argento “Best Inventor and Innovator” nell’ambito del premio europeo EIWIIN. Nello stesso anno, si è aggiudicata il prestigioso premio nazionale DEA TERRA attribuito dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Ha due brevetti di invenzione europei.
La conduzione dell’azienda con le molteplici attività di promo – commercializzazione che realizza periodicamente in Italia e all’estero, la portano costantemente ad integrare gli scambi commerciali con iniziative di promozione culturale legate alla cultura della terra natia. Di conseguenza conosce piuttosto bene la consistenza del patrimonio artistico e culturale delle Marche in genere e le molte attività di valorizzazione che sono inserite nei calendari stagionali delle attività culturali.

All’Expo Universale 2015 di Milano, il board di Palazzo Italia l’ha scelta come imprenditrice-testimonial e come persona di cultura in rappresentanza delle Marche, risultando così una dei venti imprenditori scelti per rappresentare complessivamente il nostro Paese. Nella veste di testimonial della Regione Marche all’Expo milanese ha preso parte a varie iniziative promosse e realizzate dalla Regione Marche e dal cd. “ sistema regionale “, molte delle quali avente natura culturale ed artistica.
Da molti anni è impegnata attivamente, a livello provinciale, regionale e nazionale, all’interno dell’associazione di categoria CNA, occupandosi anche di progetti di promozione del cluster agroalimentare regionale e di quello turistico dedicato all’innovativa formula esperienzale del Saper Fare: ambiti questi ormai di sua comprovata esperienza e con risultati di successo. L’ultimo incarico di rilievo le è stato affidato nel ruolo di presidente della Fondazione Marche Cultura.